Come caricare correttamente il tuo iPhone

Quando si acquista un iPhone nuovo, si comincia ad usarlo per apprezzarne ogni funzionalità, e si desidera che sia sempre carico al massimo. Naturalmente ogni apparecchio ha la sua autonomia, cioè il numero di ore in cui la batteria funziona prima di aver bisogno della ricarica.

Via via che passa il tempo poi questa autonomia diminuisce, e c'è bisogno di ricaricare il telefono sempre più spesso. Se però, sia da nuovo che da usato, il telefono viene caricato nel modo giusto, si potrà ottimizzare. Vediamo quindi in questa guida come caricare l'iPhone correttamente e a che percentuale mettere in carica l'iPhone, suggerendo anche gli ultimi performanti modelli di casa Apple.

Come aumentare l'autonomia del tuo iPhone

Quando ci si domanda, a proposito dell'iPhone, quando caricare la batteria, si sottovalutano alcune buone abitudini che possono realmente aumentarne il tempo di autonomia. Ad esempio, quasi nessuno sa che il dispositivo è progettato per funzionare al meglio a temperature comprese in un range che va dai 16° C ai 22° C. Evitando di esporre il telefono al sole diretto, specialmente in estate, lo si farà durare di più.

Infine, impostare il telefono sulla modalità 'risparmio energetico' e aggiornare il software all'ultima versione (oltre naturalmente a spegnerlo quando non si usa per molte ore), farà durare la batteria più a lungo. Ciò premesso, vediamo adesso come caricare correttamente l'iPhone, con particolare riguardo ai modelli 11 e 12.

Come caricare correttamente l'iPhone

Per caricare correttamente il telefono, esistono alcune buone norme. Ad esempio, anche se il telefono è riposto in una custodia che lo protegge da urti e graffi, è sempre meglio comunque toglierlo dalla custodia stessa durante la carica. Quando poi viene caricato con l'ausilio del computer, il pc deve essere alimentato, cioè attaccato fisicamente alla presa di corrente.

Se il telefono è rimasto spento a lungo, quando lo si accende, pur non avendolo usato, si potrebbe trovare la batteria già scarica. In questi casi, prima di procedere all'utilizzo e alle cariche tramite pc o adattatori da presa usb, è buona regola caricarlo per circa 15-20 minuti con il suo adattatore originale.

Dopo diversi mesi però, potrebbe essere necessario sostituire la batteria. Ci sono dei segnali? Ad esempio, a che percentuale cambiare la batteria dell'iPhone? In questo viene in aiuto la stessa Apple, perché al di sotto di una capacità massima dell'80% (indicata dalla barra di carica sul display), si riceverà una notifica con l'invito alla sostituzione della batteria.

Per quanto riguarda invece la domanda a che percentuale caricare l'iPhone 11, la risposta migliore è quando arriva al 50%, evitando quindi di farla scaricare del tutto. Anche alla domanda a che percentuale caricare l'iPhone 12 la risposta è simile, quindi non facendolo arrivare all'esaurimento. Per entrambi i modelli poi si suggerisce sempre di usare per la carica solo il cavo originale fornito in dotazione.

iPhone: i migliori modelli più performanti

Vediamo ora i modelli di iPhone migliori disponibili sul mercato anche per quanto riguarda le performance della batteria.

Apple iPhone 11 64GB: cominciamo con il modello 11, che implementa un nuovo sistema di doppia fotocamera, risultando quindi particolarmente performante nel fare fotografie di altissima qualità e risoluzione. Per quanto riguarda la batteria, si assicura un'intera giornata di autonomia, e si consiglia sempre di usare il cavo originale per la ricarica da USB-C a Lightning, in dotazione. Molto amato da chi non può fare a meno dei selfie grazie alla modalità slow motion, e da chi vuole apparire sempre fotogenico grazie alla funzionalità 'smart HDR', che riconosce e isola i volti, migliorandone luce, effetti e addirittura tonalità della pelle.

Apple iPhone 12 Pro 128GB: passando al modello 12, casa Apple propone il Pro a 128GB, dotato del cavo USB Type-C to Lightning, ideale per la carica. Pesa meno di 200 gr. e integra il bluetooth. La scocca è in vetro e acciaio inox, materiale che lo rende antipolvere, resiste all'acqua e agli spruzzi. La risoluzione del display è di 2532 x 1170 pixel, e gli altoparlanti funzionano in modalità stereo. Supporta la nuova modalità in 5G e lo schermo è ottimizzato in modo da presentare meno bordi e più display. Anche questo integra la modalità notte per delle foto ancora più nitide e brillanti anche in assenza di luce naturale.

Apple iPhone 12 Pro Max 128GB: nella versione Pro Max, l'iPhone 12, disponibile anche in color grafite, presenta le stesse qualità del fratello 'Pro', arrivando a poco più di 200 gr. Il cavo USB Type-C to Lightning è incluso nella confezione e andrebbe sempre usato per la carica. Il display è OLED e il modello integra il bluetooth. Ben 17 cm, che equivalgono a 6,7 pollici, per lo schermo per un'esperienza di inquadratura o video chiamate senza confini. Funziona al meglio in un intervallo di temperatura ancora più esteso, andando da 0° C di minima a 36° C di massima.

Apple iPhone 12 mini 64GB: concludiamo con il 'piccolo' di casa, il modello iPhone 12 mini, anche nel colore blu. Piccolo ma performante, grazie al chip A14 Bionic, che lo rende velocissimo nella risposta, e alla protezione della scudo in ceramica, che lo rende 4 volte più resistente. Il display è in XDR super retina.

Tutti i modelli descritti sono dotati di batterie di qualità ottima.

Dove acquistare i migliori iPhone

Per acquistare i migliori iPhone con batterie performanti vi consigliamo di rivolgervi a negozi specializzati in telefonia. Se siete invece orientati all’acquisto online, su Overly, shop online di telefonia ed elettrodomestici, potrete trovare diversi modelli di iPhone a prezzi vantaggiosi.

Share this post:

Recent Posts

Comments are closed.